Facile dire impresa

Otterrai presto il parere stragiudiziale, amministrativo e finanziario di cui necessiti

Changes and evolution in languages

17 luglio 2018 News dal sito 0

Il cambiamento mondiale odierno sia sociale che commerciale e soprattutto la globalizzazione si ripercuotono inevitabilmente anche sul nostro modo di relazionarci con le persone e sull’utilizzo della lingua e della punteggiatura.

I cambiamenti delle lingue, sempre più influenzati da altre culture e origini proprio a causa della crescente globalizzazioni sono inevitabili e irrefrenabili. La nostra stessa lingua italiana è condizionata quotidianamente da parole inglesi ormai facenti parte del gergo quotidiano senza parlare delle abbreviazioni utilizzate dai più giovani nei social network che non trasformano la lingua ma addirittura sembra quasi ne creino una parallela.

La modernizzazione delle tecnologie e anche la facilità col quale si può interloquire con altre persone dall’altra parte del mondo rende la lingua uno strumento sempre più mutevole e influenzabile dalle tendenze della moda e dalle nuove generazioni.

Altro carattere da non trascurare è la crescente necessità di dover sempre fare i conti con una società che va sempre di fretta ed in cui chi non ha capacità linguistiche o metodi relazionali particolarmente veloci rischia di essere emarginato.La frenesia della nostra vita condiziona così inevitabilmente anche il nostro modo di parlare e la nostra lingua.

Ci sono poi tutta una serie di parole che si mischiano e si uniscono creandone di nuove con nuovi significati che meglio si adattino all’irrefrenabile e continuo progresso tecnologico.

Dove andranno a finire le lingue? Verso un inglese che verrà applicato e gestito dalle diverse popolazioni in maniera diversa. In Australia si parla un inglese che ben poco ha a che vedere con l’inglese e stiamo ancora a guardare bene le differenze tra l’americano e il britannico?

Siamo sicuri che oggi basti per poter comprendere e accettare l’inglese come lingua universale? Io non credo.

Ogni popolo influenzerà la lingua universale con le origini e gli accenti della propria e continuerà ad utilizzare abbreviazioni e strumenti per adattarsi a nuove tecnologie diversi a seconda dell’utilizzo che ne deve essere fatto dalla società di riferimento; ma questo è solo il mio pensiero.

. . . . . .

Today’s global change, both social and commercial, and above all globalization inevitably also affects the way we relate to people and the use of language and punctuation.

Changes in languages, increasingly influenced by other cultures and origins precisely because of increasing globalization, are inevitable and irrepressible. Our same Italian language is conditioned daily by English words that are now part of everyday jargon without talking about the abbreviations used by young people in social networks that do not transform the language but even seem almost to create a parallel.

The modernization of technologies and also the ease with which we can interact with other people on the other side of the world makes language an increasingly changeable and influential tool from fashion trends and new generations.

Another not to be overlooked is the growing need to always have to deal with a society that is always in a hurry and in which those who lack linguistic skills or particularly fast relational methods are likely to be marginalized. The frenzy of our lives inevitably also conditions the way we speak and our language.

Then there are a whole series of words that mix and unite and create new ones with new meanings that are better adapted to the irrepressible and continuous technological progress.

Where will the languages end up? Towards an English that will be applied and managed by different populations in a different way. In Australia we speak an English that has very little to do with English and then we are still looking at the differences between the American and the British? Are we sure that today it is enough to understand and accept English as a universal language? I do not believe. Each people will influence the universal language with the origins and accents of its own and will continue to use abbreviations and tools to adapt to new technologies depending on the use that must be made by the reference company; but this is only my thought.


Parse error: syntax error, unexpected 'if' (T_IF) in /membri/faciledireimpresa/wp-content/themes/one-page-express/sidebar.php on line 1